Intervista dell'Agenzia Fides a Padre Mroz dalle Filippine sull'Anno dei Giovani Orionini



L'Agenzia Fides, Organo di informazione delle Pontificie Opere Missionarie, ha pubblicato un'intervista a padre Martin Mroz, consigliere della delegazione orionina “Madre della Chiesa" nelle Filippine, sull'Anno dei Giovani Orionini.


Di seguito il testo integrale dell'intervista (http://www.fides.org/it/news/66163-ASIA_FILIPPINE_Gli_Orionini_un_anno_dedicato_ai_giovani_per_riaccendere_lo_spirito_missionario):


Manila (Agenzia Fides) - “Vivere ogni incontro con il prossimo sempre sotto il segno della carità”: è questo il messaggio che la Famiglia carismatica di san Luigi Orione lancia in occasione dell’Anno dei giovani Orionini, che è partito il 1 giugno sul tema “Ascoltare, discernere e vivere la missione”. “Nelle Filippine l'anno 2019 è dedicato ai giovani che sono il futuro ma anche il presente della Chiesa”, ha riferito all’Agenzia Fides padre Martin Mroz, consigliere della delegazione orionina “Madre della Chiesa" nelle Filippine. “Con la loro partecipazione attiva alla società e alla vita della Chiesa, ispirano tutti noi per l'evangelizzazione e la trasformazione sociale" sottolinea.  Tutti i membri della Congregazione orionina sono stati impegnati in questi mesi nella preparazione di questo evento: "Dal mese di marzo, abbiamo organizzato una serie di incontri di formazione per giovani e laici” spiega padre Martin. “Lo scopo è stato quello di invitare tutti i partecipanti a vivere questo percorso con generosità: essere veri protagonisti di questo tempo, e non spettatori”, aggiunge.  Nel sobborgo di Payatas, a Quezon City, dal 1991 ha sede una delle tre comunità della famiglia del Santo di Tortona: “A Payatas ha sede l’opera madre - spiega padre Martin - c’è una parrocchia con oltre 150mila persone, più le opere sociali annesse. Qui, nelle 14 cappelle in cui lavoriamo, sono attivi 9 programmi di alimentazione, cioè luoghi dove circa 400 bambini denutriti ricevono le cure e un pasto giornaliero. Ci sono anche due ambulatori. Poco lontano, a Montalban, nella nostra casa di formazione alloggiano 40 studenti di filosofia, 11 postulanti che hanno da poco iniziato l’aspirantato, e 14 novizi. Alcuni di loro provengono anche all’India e dal Kenya”. “Nello stesso campus - aggiunge - c’è una casa per disabili che ospita 35 bambini con problemi mentali e fisici. Infine, nella città di Lucena, c’è un’opera di animazione con 4 programmi di alimentazione e anche un centro dove ragazzi di tutte le età possono venire a frequentare corsi di inglese e informatica ”. La Famiglia orionina si prepara a celebrare una festa: il 13 aprile 2020 cadrà il 125° anniversario dell’ordinazione di Don Orione. “Quando don Luigi divenne sacerdote aveva 23 anni - ricorda il missionario - e da quel momento in poi visse nello stupore e nella gioia della carità, sempre pronto e chino sui bisogni dei poveri. Un sogno che volle condividere con altri giovani”. Con questo desiderio, a Tortona dal 1 al 5 luglio 2020, si svolgerà la Giornata Mondiale dei Giovani Orionini . “Come diceva Don Orione - afferma in conclusione - i giovani sono il sole o la tempesta del domani. Tutto dipende da come sono guidati”. (ES) (Agenzia Fides 8/6/2019)

0 visualizzazioni

FIGLI DELLA DIVINA PROVVIDENZA

Direzione Generale
Via Etruria 6 - 00183 ROMA
Tel (+39) 06.7726781
E-mail: FDP@pcn.net

fb_icon_325x325.png
31KluT5nBkL.png
71VQR1WetdL.png

PICCOLE SUORE MISSIONARIE​ DELLA CARITÀ

Casa Generalizia

Via Monte Acero 5 - 00141 ROMA
Tel (+39) 06.86800328
E-mail: info@suoredonorione.org

youtube.png
unnamed.png
whatsapp_PNG4.png
gmail.png

© 2018 - Piccola Opera della Divina Provvidenza